Archivi categoria: Serie C Regionale

C SILVER: DAVIDE VICECONTI E’ IL NUOVO ALLENATORE

La G.S. Casoratese è felice di annunciare che Davide Viceconti è il nuovo allenatore della C Silver. Davide guiderà la squadra nella stagione 2018-2019 sostituendo Alessandro Ferri, che farà comunque parte della Casoratese in quanto Direttore Tecnico del settore giovanile del progetto con le società amiche di Gallarate e Cardano.

Queste le parole di un entusiasta coach Viceconti: “Venire qui a Casorate è per me una sfida, ma al contempo un’opportunità. Sono felice che il presidente Sartori mi abbia scelto. Le motivazioni sicuramente non mancano, con Cavaria ho chiuso un capitolo strepitoso della mia vita cestistica, sono grato a loro e a Fulvio Vignali, perché se oggi alleno è anche grazie a lui. Lo stimolo principale è il salto di categoria: passare dall’allenare una Serie D ad una C Silver è comunque un cambiamento. Cercherò di dare qualcosa di mio alla squadra al fine di creare un gruppo solido e unito, elemento fondamentale per giocarsi le proprie carte sino alla fine, soprattutto all’interno di un campionato così lungo come sarà quello della prossima stagione. Sono sicuro che non deluderò il presidente perché darò tutto me stesso per questa società”.

Ad entrambi va un grosso “in bocca al lupo”, ad Alessandro, inoltre, va il nostro ringraziamento per il lavoro svolto fino ad oggi con la prima squadra, con una grande salvezza conquista poche settimane fa contro Ome.

Annunci

C SIAMO ANCORA!

NOI C SIAMO!

Casorate vince l’ultimo appuntamento della serie playout con Ome, sconfigge 58 a 41 il team bresciano e conquista sul campo una meritata salvezza.

Primo tempo difficile sotto tutti i profili, Casorate vede poco la via del canestro e Ome resta lì. Nella ripresa la fisicità di Palvara e Dojkic fanno la differenza. Lagger e Turano contribuiscono con punti ed energia e la vittoria arriva con nitidezza. Casorate conquista una sofferta ma meritata salvezza e ora, dopo i consueti ringraziamenti, che vanno a coach Ferri (e in precedenza a Giorgio Lazzarini), ai ragazzi per non aver mai mollato, al pubblico per averci dato una mano e al presidente Sartori per la pazienza portata in questi mesi, è tempo di prendersi una piccola pausa prima di ritrovarsi a programmare la stagione 2018-2019, con la certezza che si ripartirà dalla C Silver.

 

GS Casoratese – Basket Ome 01 58 – 41

(14-17; 32-25; 42-29)

GS Casoratese: Palavra 12, Dojkic 12, Turano 11, Lagger 13, Battiston ne, Appendini 4, Gianoli, Ferrazzi ne, Dalla Costa ne, Grieco 6, Besana ne, Tomasini ne. All. Ferri

Basket Ome 01: Marmaglio ne, Orsatti, Bianchi 8, Maestri 2, Fall 10, Valenti 5, Garofalo, Moretti, Beltran 2, Giotto, Salvetti 14, L. Foschetti. All. A. Foschetti

 

C SILVER: Casorate avvicina l’obiettivo

 

Casorate fatica, soffre per tutto il primo tempo, ma con un grande sussulto reagisce, conquista gara uno dei playout iniziando ad intravedere la bandiera del traguardo.

Gara uno contro Ome ha un inizio shock. I bresciani partono a razzo, tirando con percentuali altissime durante l’arco del primo quarto e sfruttando i timori di Casorate, apparsa leggermente impaurita dalla situazione. Dal secondo periodo cresce l’intensità difensiva dei ragazzi di coach Ferri, che finalmente accorciano le distanze e, nel secondo tempo, raggiungono Ome. Nella volta finale l’inerzia spinge verso la Casoratese e il Pastorelli dà quel pizzico di energia in più necessaria a Lagger e compagni. Vinciamo 73 a 66, il traguardo è più vicino, ma dobbiamo passare dalla trasferta di mercoledì, dove vincere è ovviamente l’obiettivo.

GS Casoratese – Basket Ome 01  73 – 66

(7-28, 31-38, 52-57)

Casoratese: Riva ne, Palavra 19, Dojkic 19, Turano 19, Lagger 5, Battiston, Appendini 8, Gianoli 3, Dalla Costa ne, Grieco ne, Colombo, Tomasini ne. All. Ferri

Basket Ome 01: Orsatti, Bianchi 23, Maestri 2, Fall, Valenti 7, Garofalo 8, Moretti, Beltran 1, Giotto, Salvetti 15, L. Foschetti, M. Foschetti 10. All. Foschetti

 

 

Serie C: altra vittoria per Casorate!

La Casoratese c’è, ed è più viva che mai!

Altra brillante prova per la squadra di coach Ferri, che fa un regalo di compleanno anticipato al presidente Sartori andando a vincere sul difficile campo di Buccinasco. Squadra ostica, che schiera un’arcigna zona su un campo piccolo in cui diventa difficile attaccare. La seconda vittoria consecutiva arriva grazie ad un buon primo tempo, momento nel quale Lagger e compagni si dimostrano piuttosto in palla, ma soprattutto grazie al roboante avvio di ripresa. L’eccellente prova al tiro di Turano, 8 triple e 30 punti per lui, dà fiducia a Casorate, che inizia a colpire ripetutamente da dietro l’arco portando a casa il risultato con il punteggio di 60 a 76.

Commenta così un soddisfatto coach Ferri dopo la partita: “Abbiamo giocato bene dall’inizio alla fine. Ci stiamo allenando con grande intensità e i risultati si vedono. La pausa non ci deve spezzare il ritmo, dobbiamo essere bravi a vivere questo finale di stagione giorno per giorno: pensare ad ogni allenamento, ad ogni partita e provare a vincerle tutte. A fine campionato poi tireremo le somme.”

CRAC Bionics Buccinasco – GS Casoratese 60 – 76

(18-16, 36-38, 53-63)

CRAC Bionics Buccinasco: Fornari 3, Casciano 6, Romanoni 15, Fant 8, Nobili 5, Kisonga 10, Anelli 7, Bolongaro, Bursi, Arisi. All. Contardi

GS Casoratese: Turano F. 30, Appendini 14, Battiston 1, Lagger 14, Dojkic 11, Grieco 6, Besana ne, Gianoli, Magni ne, Tomasini, Dalla Costa ne. All. Ferri A.

 

Casorate si rigenera con Lentate

L’esordio sulla panchina della Casoratese per coach Alessandro Ferri è da sogno. Casorate schianta Lentate e conquista due fondamentali punti salvezza.

La seconda forza del campionato, Basket Groane, non entra mai in partita: il 18 a 2 iniziale spiana la strada al successo della Casoratese, che finalmente trova una scossa riuscendo a risollevarsi dalle sabbie mobili in cui era finita. “Eccellente l’approccio alla partita – commenta coach Ferri – siamo stati bravi fin da subito a metterli in difficoltà. Si vede che il gruppo ha lavorato bene in questi mesi, serviva una scossa all’ambiente e per ora sembra funzionare. Loro sono arrivati alla contesa con troppe sicurezze, il nostro atteggiamento difensivo gliele ha fatte crollare.”

Ora servirà un brillante rush finale per poter raggiungere la meta, la salvezza. Il risultato non deve però essere un’ossessione: “Dobbiamo giocare la nostra pallacanestro, allenarci con voglia ed energia trasformando il lavoro fatto in settimana durante le partite. La sconfitta fa parte dello sport, per noi ora è essenziale proseguire da questo ‘nuovo inizio’, trovando continuità di gioco e – conseguentemente – di risultati.”